VERTENZA ACCENTURE, CULOTTA (PD): TUTTE LE FORZE IN CAMPO PER SCONGIURARE IL LICENZIAMENTO COLLETTIVO

VERTENZA ACCENTURE, CULOTTA (PD): TUTTE LE FORZE IN CAMPO PER SCONGIURARE IL LICENZIAMENTO COLLETTIVO

“Sono vicina ai 262 dipendenti di Accenture per la preoccupante situazione che stanno vivendo e mi auguro possa essere trovata, al più presto, una soluzione che possa scongiurare il licenziamento collettivo”. È quanto afferma il deputato del PD, Magda Culotta, in riferimento alla drammatica vertenza che vede coinvolti tutti gli operatori del call center palermitano, a rischio licenziamento dal prossimo novembre. “La più grande preoccupazione – prosegue Magda Culotta – è che questa vicenda possa diventare un ‘caso scuola’ nel mondo, ormai noto, delle distorsioni del mercato del customer care in Italia”.
La multinazionale Accenture conta 293 mila professionisti in oltre 120 Paesi e un fatturato in crescita. Ma nonostante i numeri positivi lo scorso mese di luglio ha annunciato una procedura di licenziamento collettivo per i 262 dipendenti di Palermo, a seguito della disdetta presentata dal partner British Telecom. “Mi auguro – conclude la deputata del PD – che dal tavolo di confronto aperto la scorsa settimana al Ministero dello Sviluppo Economico e aggiornato a lunedì prossimo, sia la società che le autorità locali e i rappresentanti sindacali, ma anche i dirigenti della British Telecom riescano a trovare la soluzione per evitare la chiusura del call center palermitano e scongiurare una ulteriore crescita del disagio sociale ed economico che già attanaglia la nostra regione, alimentando così la desertificazione del Sud e della Sicilia”.

0