“Valtur non si sblocca ancora. C’è l’impegno di tutti tranne della Regione Sicilia”

“Valtur non si sblocca ancora. C’è l’impegno di tutti tranne della Regione Sicilia”

Il tavolo tecnico presso il Ministero dello Sviluppo Economico, di questa mattina, non sblocca la vicenda Valtur che ormai dal 7 maggio è all’attenzione del MiSe che sta analizzando l’istanza presentata dai commissari straordinari circa il bando di vendita di Valtur in amministrazione straordinaria da ottobre del 2011.
Alcune strutture, quelle di interesse del subentrante, che da indiscrezioni pare essere Oro Vacanze, sono aperte e lavorano, dando servizi turistico-ricettivi. Altre, come Pollina rimangono chiuse a causa di un contenzioso in atto tra Invitalia e Unicredit Leasing e quindi fuori dal perimetro delle vendite.

Se fossi un semplice Sindaco di provincia, come ce ne sono altri, e non avessi fatto leva sul mio ruolo istituzionale di rappresentate parlamentare, non avrei avuto, come invece è accaduto, immediatamente ascolto dal Ministro Zanonato in persona, che mi ha messo a disposizione la struttura ministeriale e la competenza di Invitalia.
Rimane forte l’impegno da parte del Ministero di verificare, una volta definita la procedura, la disponibilità da parte dell’acquirente di gestire anche la struttura di Pollina, o di trovare con l’ausilio di Invitalia una soluzione alternativa.
Il Governo Regionale, informato nei suoi assessori competenti e nella persona del Governatore rimane in un incomprensibile silenzio, mentre i lavoratori attendono impegno e risposte.
Tale silenzio mi indigna e mi preoccupa. Mi indigna in quanto sostenitrice di Rosario Crocetta e del suo governo. Mi preoccupa, poiché a prescindere da tutte le emergenze che giornalmente la Regione Siciliana affronta, da amministratrice, penso fermamente che non si può far finta di niente di fronte alla chiusura di una struttura che insiste in una comunità di poco più di 3000 abitanti con una incidenza di 150 unità lavorative e che coinvolge fornitori e indotto.

Chiedo dunque al Presidente della Regione Sicilia un impegno in prima persona sulla vicenda. L’obiettivo da raggiungere è scongiurare la chiusura e la perdita di posti di lavoro e l’ennesima batosta ad un settore già in crisi come quello turistico.

0