Acqua: deputati Pd, inopportuna impugnativa legge regionale

Acqua: deputati Pd, inopportuna impugnativa legge regionale

(ANSA) – PALERMO, 20 OTT – “Siamo davvero curiosi di leggere le ragioni che hanno convinto il Cdm a impugnare la legge sulle risorse idriche partita dall’Ars. Impugnativa che, a prima considerazione, ci appare assolutamente inopportuna”. Lo dicono i deputati siciliani del Pd alla Camera Antonino Moscatt, Franco Ribaudo e Magda Culotta. “Se il tutto dovesse essere legato alla possibilita’ dei comuni di gestire ‘in house’, ci sarebbe una discrepanza tra le direttive europee 2014/24/UE e 2014/25/UE e la legge sugli appalti in discussione in questo periodo, la quale sostiene tutto l’opposto autorizzando, o meglio contemplando, tale procedura. Condizione che, a nostro avviso, – continuano Moscatt, Ribaudo e Culotta – la legge regionale rispetta pienamente”. “Questo provvedimento e’ frutto di un lavoro lungo e attento che ha coinvolto amministratori locali, associazioni, movimenti e partiti politici. L’impugnativa, dunque, fa ancora piu’ male. Cio’ non ci esime di difenderla attraverso tutte le procedure che si concorderanno e restare in prima linea a fianco del Pd siciliano e del governo regionale”, concludono i deputati Moscatt, Ribaudo e Culotta. (ANSA).
COM-APE/GIU 20-OTT-15 17:56 NNNN
Avvertimento a Pollina, Culotta (Pd): “Clima preoccupante attorno al tema dell’acqua”

Avvertimento a Pollina, Culotta (Pd): “Clima preoccupante attorno al tema dell’acqua”

“Il clima di tensione che si sta alimentando attorno al tema del ritorno delle reti idriche ai Comuni è preoccupante. Ma se qualcuno pensa di imporre le proprie idee con minacce o messaggi intimidatori ha sbagliato strada”. È quanto afferma il sindaco di Pollina, Magda Culotta, all’indomani del rinvenimento di un sacco contenente la testa e le interiora di un capretto accanto al depuratore. L’episodio è stato denunciato ai carabinieri che stanno conducendo indagini per risalire agli autori del gesto. Read More

Pollina con “Acqua Dotta” un primo passo sperimentale per ridare l’acqua ai cittadini, mentre la Regione Sicilia tentenna ancora.

Pollina con “Acqua Dotta” un primo passo sperimentale per ridare l’acqua ai cittadini, mentre la Regione Sicilia tentenna ancora.

Dopo un’odissea durata vent’anni, il Consiglio Comunale ha deciso, su proposta dell’Associazione “Acqua Dotta”, di concedere in uso ai cittadini, delle contrade Montenero, Nicolizia, Zabbra, la rete idrica realizzata nel 2005 ma mai messa in uso. Read More