Ripristinare i punti nascita di Petralia, Cefalù e Corleone.

Ripristinare i punti nascita di Petralia, Cefalù e Corleone.

“I criteri adottati relativamente alla deroga per alcuni punti nascita non tengono conto di quelli di Petralia, Cefalù e Corleone: in quei territori i punti nascita sono nevralgici e forniscono, di un servizio sanitario primario, comunità che altrimenti sarebbero mal collegate”. Lo dice Magda Culotta, deputato alla Camera del Pd.
“Seppur agire in deroga significa andare oltre le regole, per colmare un vuoto che i principi della regola non riescono a contenere, lasciare fuori da questa scelta Petralia, Cefalù e Corleone è davvero inconcepibile. Se valgono dei principi devono valere per tutti, non si può usare il metro della disparità soprattutto quando parliamo di sanità. Ho sollecitato l’audizione, aggiunge la Culotta, già richiesta dai Sindaci del territorio, alla presenza dell’Assessore Regionale Lucia Borsellino, per discutere in Commissione Sanità, le soluzioni per garantire in quelle zone il diritto alla maternità”, sostenendo ulteriormente il lavoro che stanno gia’ portando avanti alcuni deputati dell’Ars.

0