Moscatt e Culotta (PD) in aiuto agli universitari: in arrivo quasi 17 milioni di euro

Moscatt e Culotta (PD) in aiuto agli universitari: in arrivo quasi 17 milioni di euro

Era stata come una richiesta d’aiuto la lettera inviata poche settimane addietro da Salvatore Iacono, della Rete universitaria nazionale, ai deputati e senatori eletti in Sicilia. Causa, il ritardo dei trasferimenti dei fondi per il diritto allo studio da parte del Ministero dell’Istruzione e dell’Università agli Ersu siciliani ed in particolare a quello palermitano, che significava “stallo totale” per borse di studio, sussidi straordinari ed altri benefit per gli studenti universitari.

A distanza di qualche settimana l’impegno profuso a Roma dagli onorevoli Antonino Moscatt e Magda Culotta – rispondendo all’appello rivolto ai parlamentari siciliani – ha prodotto gli effetti sperati. Moscatt e Culotta, infatti, hanno coinvolto personalmente il Ministro Carrozza facendosi carico delle esigenze degli universitari palermitani e siciliani. E’ proprio di oggi, infatti, il documento inviato dal Ministero agli interessati, in cui si garantisce che con D.D. dell’11.07.2013 il Miur ha disposto il trasferimento alla Regione Sicilia di quasi 17 milioni di euro. Il consigliere nazionale del Cnsu Salvatore Iacono, il responsabile nazionale del diritto allo studio Luca Lombardo ed il segretario provinciale dei Giovani democratici Salvatore Gazziano hanno fatto sapere che “si tratta di un risultato eccezionale perché in questo modo sarà possibile pagare le borse di studio arretrate e predisporre l’allargamento delle stesse agli idonei dell’anno accademico corrente”.

Per Antonino Moscatt, invece, “è la dimostrazione che tra Pd e movimenti universitari c’è un’ottima collaborazione. Ancora una volta – ha continuato il parlamentare agrigentino – ho trovato le porte aperte; il Ministro Carrozza, dopo esser stata sollecitata, ha subito capito la situazione riuscendo a far trasferire 16.742.060,42 alla Regione Sicilia come fondo integrativo”. A Moscatt ha fatto eco la collega Magda Culotta: “sono contenta di aver contribuito con ottima riuscita a far arrivare agli studenti universitari quanto chiedevano per poter costruire meglio il loro futuro”. 

0