Job Act: 10 proposte per migliorarlo

Job Act: 10 proposte per migliorarlo

Un contributo alla definizione del Jobs  Act:  proposte e osservazioni  suddivise in capitoli

1) Risorse

2) Regole del mercato del lavoro 

3) Codice del lavoro 

4) Lavori  autonomi 

5) Ammortizzatori sociali 

6) Rappresentanza e modello di contrattazione

7) Partecipazione dei lavoratori

8) Costo del lavoro 

9) Salute e sicurezza sul lavoro 

10) Previdenza

Il decalogo per il Jobs Act: scarica e leggi le nostre proposte

I parlamentari che hanno aderito  al documento intendono fornire un contributo positivo alla discussione, come richiesto da Matteo Renzi.  L’auspicio è che questi contenuti vengano tenuti in considerazione  al momento delle scelte e della loro traduzione in iniziative politiche e legislative.

Attualmente i firmatari del documento sono:

Cesare Damiano, Roberta Agostini, Luisella Albanella, Ileana Argentin, Cristina Bargero, Davide Baruffi, Teresa Bellanova, Antonio Boccuzzi,  Luisa Bossa, Salvatore Capone, Marco Carra, Floriana Casellato, Vannino Chiti, Eleonora Cimbro,  Laura Coccia, Miriam Cominelli, Magda Culotta, Gianni Cuperlo, Alfredo D’Attorre, Umberto D’Ottavio, Andrea De Maria, Umberto Del Basso De Caro, Marilena Fabbri, Gianni Farina, Stefano Fassina, Massimo Fiorio, Paolo Fontanelli, Carlo Galli,  Maria Luisa Gnecchi, Gero Grassi, Monica Gregori, Chiara Gribaudo, Antonella Incerti, Giuseppe Lauricella, Donata Lenzi, Danilo Leva, Patrizia Maestri, Daniele Marantelli, Elisa Mariano, Irene Manzi, Alessandro Mazzoli,  Marco Miccoli, Margherita Miotto, Daniele Montroni,  Delia Murer, Alberto Pagani, Massimo Paolucci, Valentina Paris, EmmaPetitti, Giorgio Piccolo, Barbara Pollastrini, Fausto Raciti, Roberto Rampi,  Giovanna Sanna, Chiara Scuvera, Nico Stumpo, Giuseppe Zappulla, Davide Zoggia.

 

0