Il Governo accoglie gli ordini del giorno su edilizia scolastica, sicurezza stradale, fondi europei e bonifica dell’amianto.

Il Governo accoglie gli ordini del giorno su edilizia scolastica, sicurezza stradale, fondi europei e bonifica dell’amianto.

Il Governo ha accolto i quattro ordini del giorno presentati dai deputati Magda Culotta, Franco Ribaudo,  Tonino Moscatt e Liliana Ventricelli in tema  di edilizia scolastica, salute pubblica, risorse economiche europee e sicurezza stradale.
L’Esecutivo, in materia di edilizia scolastica, si è impegnato a consentire agli Enti locali la realizzazione di interventi di manutenzione straordinaria e messa in sicurezza delle scuole in deroga alle regole sul patto di stabilità interno. “Un fatto importantissimo che permetterà, non solo una riqualificazione dei nostri istituti scolastici, ma che potrà dare sbocchi occupazionali non di poco conto” dichiara l’on. Magda Culotta.

Accolto anche l’odg per un piano nazionale straordinario per la raccolta dell’amianto e la bonifica delle aree e degli edifici in cui è presente, attraverso lo stanziamento di risorse dedicate.

Sarà previsto un piano di informazione e di formazione istituzionale rivolto sia agli enti pubblici sia ai soggetti privati, per capire come intercettare a pieno le risorse comunitarie.

Di concerto con l’Anas, Il Governo si impegna a predisporre un piano straordinario di monitoraggio per il recupero del sistema viario in decadenza, spesso causa di incidenti favorendo così il normale funzionamento della rete viaria.

0