I numeri di #Istat e #ocse dicono che l’#Italia torna a crescere e sperare #goodnews

I numeri di #Istat e #ocse dicono che l’#Italia torna a crescere e sperare
#goodnews

“Le previsioni dell’Istat e della Commissione Europea confermano quelle del Governo. Il dato probabilmente più interessante non è solo la riduzione della disoccupazione attesa per il 2015-2016 ma il fatto che la nostra ripresa economica, a differenza degli altri Paesi europei, è guidata dagli investimenti. Sono investimenti che si sono spostati dai mezzi di trasporto ai macchinari.
L’Italia sta ricostruendo la propria capacità produttiva, l’unica garanzia di una sostenuta ripresa dell’occupazione. Il fatto che la ripresa dell’occupazione sia associata a quella degli investimenti, i due grandi sconfitti della crisi alle nostre spalle, significa che il Paese è effettivamente ad un punto di svolta.
Con la legge di stabilità continueremo a spingere una crescita ‘autosostenuta’, nelle parole della commissione europea, dagli investimenti. L’effetto combinato di una riduzione delle tasse, l’efficientamento della spesa e il potenziamento della spesa sociale in contrasto alla povertà e ammortizzatori sociali sta mutando il mondo in cui operano i cittadini italiani.
Compiere questa trasformazione annullando le clausole di salvaguardia non era per nulla scontato. Eppure lo stiamo facendo mentre si consolida la crescita fondata sulle riforme più che sui fattori esterni.” Così Filippo Taddei, responsabile Economia della segreteria nazionale del PD.

“L’Italia cresce più delle stime, l’occupazione aumenta e la disoccupazione cala e ripartono investimenti e consumi: le riforme del governo Renzi producono i loro effetti benefici.
La situazione è chiara e con le misure adottate con la L. di Stabilità le tasse continueranno a scendere e si avranno ulteriori miglioramenti per la nostra economia. Noi non ci accontentiamo e continuiamo a lavorare ma il confronto con il passato di chi riceveva procedure d’infrazione per deficit eccessivo o vedeva lo spread a 600 è impietoso”. Così Ernesto Carbone, componenente segreteria del PD.

lo trovi anche su Magda Culotta http://ift.tt/1HCQZjS

0