Governo: “Va bene le riforme istituzionali, ma la priorità deve essere il lavoro”.

Governo: “Va bene le riforme istituzionali, ma la priorità deve essere il lavoro”.

I dati dell’Ilo ci dicono che dal 2007 i precari in Italia sono aumentati di quasi il 6%, dal 2008 ci sono 600 mila posti di lavoro in meno e la percentuale di disoccupati in Sicilia è sopra il 20%. 
Servono 1,7 milioni di posti lavoro per tornare ai livelli pre-crisi. E’ vero, all’Italia serve una nuova legge elettorale e una riforma dello Stato più ampia, ma io insisto a portare avanti i temi del lavoro. Il Governo dovrebbe spingere al massimo per provare a creare nuove possibilità per gli italiani: con un lavoro dignitoso e una paga giusta avremo anche una società più sicura e più civile. Va in questa direzione la proposta del Ministro Zanonato che prevede sconti fiscali alle aziende che trasformano i contratti precari in contratti a tempo indeterminato.

0