Ferrovie Sicilia: “Accordo Stato-Regione buon punto di partenza su cui lavorare”

Ferrovie Sicilia: “Accordo Stato-Regione buon punto di partenza su cui lavorare”

“Dopo anni di battaglie, finalmente registriamo un significativo passo in avanti. La firma dell’accordo di programma tra Stato e Regione per la gestione del trasporto ferroviario è una svolta importante per la Sicilia ma anche un momento di grande responsabilità. Adesso, come sollecitato più volte, anche attraverso interrogazioni parlamentari, serve la firma del Contratto di servizio”.

Commenta così, il sindaco di Pollina e deputato del Pd Magda Culotta, il via libera definivo al trasferimento delle funzioni e delle competenze, avvenuto ieri mattina, con la firma dell’accordo di programma quadro da parte dell’assessore regionale Nico Torrisi, del presidente della Regione Rosario Crocetta, del ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi e del ministro dell’Economia, Carlo Padoan.
L’accordo prevede il versamento alla Regione di circa 111 milioni di euro l’anno, con i quali dovrà garantire circa 9 milioni e mezzo di km/treno.
Il contratto è stato più volte sollecitato anche dal deputato del Pd Magda Culotta, che ha sposato le proteste del Comitato pendolari Sicilia facendosi portavoce delle loro istanze. Lo scorso anno l’argomento è stato al centro di un confronto parlamentare grazie a un’interrogazione proposta proprio dalla Culotta e sottoscritta anche dai parlamentari del Pd Angelo Capodicasa, Maria Tindara Gullo, Antonino Moscatt, Franco Ribaudo, Daniela Cardinale, Maria Iacono, Luisella Albanella e Teresa Piccione.
Ieri finalmente è arrivata la firma. “Questo accordo di programma – commenta Magda Culotta – è un buon punto di partenza, un passaggio fondamentale. Adesso ill vero obiettivo, è avere il Contratto di Servizio. Solo da lì – conclude il deputato del Pd – si può ragionare su una nuova prospettiva dei trasporti in Sicilia”.

0