Culotta e Ribaudo (PD): “Finmeccanica e Ansaldo Breda non abbandonino la Sicilia”

Culotta e Ribaudo (PD): “Finmeccanica e Ansaldo Breda non abbandonino la Sicilia”

“Seguiamo con preoccupazione la vicenda dello stabilimento Ansaldo Breda di Carini. La cassa integrazione prevista per tutti i lavoratori a partire dal 7 gennaio prossimo – lo dichiarano i deputati PD Culotta e Ribaudo – suona come l’antifona dell’abbandono del sito produttivo”.

“Il tavolo aperto presso il MISE, con la regione Sicilia protagonista – continuano i deputati – impegni il governo affinché delinei nel più breve tempo possibile quali sono le scelte di politica industriale nel settore ferroviario e nel campo dei trasporti che si vogliono portare avanti nel Paese, con particolare riguardo al Mezzogiorno e alla Sicilia. Il segretario del PD e il nuovo responsabile delle politiche economiche e industriali – concludono Culotta e Ribaudo – incalzino subito la holding di Stato, Finmeccanica, impedendo il frazionamento del Gruppo e puntando al rilancio di settori strategici per l’economia del paese, anche a tutela e salvaguardia delle professionalità e dell’occupazione in tutti gli stabilimenti italiani”.

0