MiBACT promuove “Libriamoci”. Tre giorni di libri e letture nelle scuole

MiBACT promuove “Libriamoci”. Tre giorni di libri e letture nelle scuole

Tre giorni speciali, alla fine di ottobre, per “liberare” la lettura nelle scuole. Sono quelli di Libriamoci, la nuova iniziativa promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MiBACT) – con il Centro per il libro e la lettura – e dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) con la Direzione Generale per lo studente. Rivolta a tutte le scuole italiane, di ogni ordine e grado, si svilupperà nei giorni 29, 30 e 31 ottobre 2014 con l’organizzazione di appuntamenti di lettura ad alta voce nelle classi. Read More

“Il Liceo linguistico di Alimena è un presidio pubblico del territorio e va tutelato”

“Il Liceo linguistico di Alimena è un presidio pubblico del territorio e va tutelato”

È molto grave la chiusura del liceo linguistico di Alimena, che ha “dirottato” gli studenti presso l’Istituto di Cefalù. Oltre al disagio di studenti e famiglie – dichiara l’on. Magda Culotta – leggo in questa vicenda la sconfitta delle istituzioni. La scuola è uno dei presidio dello Stato nel territorio ed è compito dello stesso assicurare il diritto allo studio dei cittadini.

Grazie all’impegno del Sindaco e della battaglia che il comprensorio ha portato avanti, è in discussione – continua la Culotta – la statizzazione del liceo di Alimena, che auspico, affinché sia incluso nella convenzione, siglata fra Ufficio Scolastico Regionale Siciliano e la Provincia Regionale di Palermo, che risolverebbe la questione riconsegnandolo a quella comunità.

Culotta e Ribaudo (PD): “Scuola, insegnanti di sostegno: inaccettabile gravare sulle famiglie che hanno figli disabili”

Culotta e Ribaudo (PD): “Scuola, insegnanti di sostegno: inaccettabile gravare sulle famiglie che hanno figli disabili”

A partire dal mese di settembre 2013 dopo una una decisione del T.A.R. di Palermo, le famiglie che, nei precedenti anni scolastici, hanno presentato un ricorso per il riconoscimento del diritto all’assegnazione di un insegnante di sostegno con il rapporto 1/1 ai propri figli, si sono visti recapitare una richiesta di pagamento entro 30 giorni di una somma pari a 567 euro ossia la differenza tra quanto pagato a titolo di contributo unificato al momento del deposito del ricorso (37 euro). Read More

Bene nuove risorse, la scuola è la spina dorsale della società italiana.

Bene nuove risorse, la scuola è la spina dorsale della società italiana.

La Scuola, negli ultimi anni – dichiara l’On. Magda Culotta – ha subito le continue “sforbiciate” da parte degli ultimi ministri dell’Istruzione, indebolendo, quella che secondo me, è la spina dorsale della società italiana.
E’ un segno di speranza concreto l’atto con cui il Ministro Carrozza e il Governo tornano ad investire risorse pubbliche nella Scuola, invertendo una tendenza fin troppo consolidata. Riportare la Pubblica Istruzione al centro dell’agenda politica ci pone sulla giusta strada. Lavoreremo per cercare di orientare le scelte politiche verso principi di giustizia sociale e di prospettiva futura così che il Governo vari provvedimenti simili più spesso e anche in altri settori.

Moscatt e Culotta (PD) in aiuto agli universitari: in arrivo quasi 17 milioni di euro

Moscatt e Culotta (PD) in aiuto agli universitari: in arrivo quasi 17 milioni di euro

Era stata come una richiesta d’aiuto la lettera inviata poche settimane addietro da Salvatore Iacono, della Rete universitaria nazionale, ai deputati e senatori eletti in Sicilia. Causa, il ritardo dei trasferimenti dei fondi per il diritto allo studio da parte del Ministero dell’Istruzione e dell’Università agli Ersu siciliani ed in particolare a quello palermitano, che significava “stallo totale” per borse di studio, sussidi straordinari ed altri benefit per gli studenti universitari.

A distanza di qualche settimana l’impegno profuso a Roma dagli onorevoli Antonino Moscatt e Magda Culotta – rispondendo all’appello rivolto ai parlamentari siciliani – ha prodotto gli effetti sperati. Moscatt e Culotta, infatti, hanno coinvolto personalmente il Ministro Carrozza facendosi carico delle esigenze degli universitari palermitani e siciliani. E’ proprio di oggi, infatti, il documento inviato dal Ministero agli interessati, in cui si garantisce che con D.D. dell’11.07.2013 il Miur ha disposto il trasferimento alla Regione Sicilia di quasi 17 milioni di euro. Il consigliere nazionale del Cnsu Salvatore Iacono, il responsabile nazionale del diritto allo studio Luca Lombardo ed il segretario provinciale dei Giovani democratici Salvatore Gazziano hanno fatto sapere che “si tratta di un risultato eccezionale perché in questo modo sarà possibile pagare le borse di studio arretrate e predisporre l’allargamento delle stesse agli idonei dell’anno accademico corrente”.

Per Antonino Moscatt, invece, “è la dimostrazione che tra Pd e movimenti universitari c’è un’ottima collaborazione. Ancora una volta – ha continuato il parlamentare agrigentino – ho trovato le porte aperte; il Ministro Carrozza, dopo esser stata sollecitata, ha subito capito la situazione riuscendo a far trasferire 16.742.060,42 alla Regione Sicilia come fondo integrativo”. A Moscatt ha fatto eco la collega Magda Culotta: “sono contenta di aver contribuito con ottima riuscita a far arrivare agli studenti universitari quanto chiedevano per poter costruire meglio il loro futuro”.