Palermo-Catania in treno. “Viaggio in meno di tre ore”

Palermo-Catania in treno. “Viaggio in meno di tre ore”

fonte: La Repubblica.it

In funzione il Minuetto per garantire i collegamenti con la chiusura a Scillato dell’autostrada. Crocetta sollecita lo stato d’emergenza al governo.

Nuovi collegamenti con il treno Minuetto da Palermo a Catania, dopo la chiusura dell’autostrada A19 a causa di una frana. Il primo treno è partito dalla stazione centrale di Palermo con a bordo i giornalisti, il Presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta, il presidente di Rfi Dario Lo Bosco, il direttore divisione trasporto passeggeri regionale Orazio Iacono e i sindaci di Palermo, Leoluca Orlando, di Catania Enzo Bianco e di Termini Imerese, Salvatore Burrafato. Oltre all’assessore alle Infrastrutture Giovanni Pizzo. Dal prossimo 3 maggio il Minuetto collegherà in meno di 3 ore Palermo al capoluogo etneo. Sono quattordici i collegamenti giornalieri previsti sono 14, sette all’andata e sette al ritorno e il costo del biglietto è di 12, 50 euro. “Stiamo lavorando sul contratto di servizio con Trenitalia”, ha detto il presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta conversando coni giornalisti prima di partire per il viaggio inaugurale del treno Minuetto di Trenitalia, che collega Palermo a Catania.
“E’ chiaro che difendiamo gli interessi pubblici – ha aggiunto – il contratto di servizio va collegato al miglioramento della rete dei servizi e della rete altrimenti rischiamo di far cose che non hanno senso”. “Oggi pomeriggio parteciperò ad un Consiglio dei ministri su alcune questioni che riguardano la Sicilia, ci sarà il ministro Delrio che ringrazierò per l’attenzione e per aver rispettato i patti. Abbiamo già i due progetti dell’Anas relativi alla bretella colpita dalla frana, ma è chiaro che se non viene dichiarato lo stato d’emergenza non possiamo andare avanti, non possiamo aspettare i tempi della burocrazia italiana”. ha aggiunto Crocetta. “Non si può dire che la risposta della pubblica amministrazione sia stata lenta, è stata velocissima – ha aggiunto – Ma lo stato d’emergenza deve essere dichiarato immediatamente, dobbiamo arrestare la frana altrimenti non ha senso sistemare la strada. Parlerò col ministro Delrio e il sottosegretario De Vincenti, e porrò l’urgenza della dichiarazione di stato d’emergenza, perché quello potrebbe accelerare anche i lavori della ferrovia – dice- Abbiamo 316 milioni di danni che richiedono interventi immediati. Non possiamo aspettare la prossima frana per dire che nessuno lo ha segnalato, lo stiamo segnalando in tutte le salse. Stiamo dicendo che non si può procedere in questo modo”.

Trasporti, Culotta (Pd): far luce su compagnia aerea maltese Fly Hermes

Trasporti, Culotta (Pd): far luce su compagnia aerea maltese Fly Hermes

FONTE WWW.ILVELINO.IT

“Occorre far luce su quanto accaduto lo scorso gennaio alle decine di passeggeri siciliani rimasti bloccati per più di dieci ore tra Palermo e Comiso in attesa di un volo con la compagnia maltese Fly Hermes che li portasse a Torino. La partenza, prevista alle 14 del giorno dell’Epifania, avvenne poi all’1.15 del 7 gennaio”. Read More

ITALPRESS | Pari opportunità: a Pollina amministratrici europee a confronto

ITALPRESS | Pari opportunità: a Pollina amministratrici europee a confronto

R/SIC

PARI OPPORTUNITÀ: A POLLINA AMMINISTRATRICI EUROPEE A CONFRONTO

POLLINA (PALERMO) (ITALPRESS) – Quattro comuni europei, quattro donne sindaco o vice sindaco, sei appuntamenti programmati in tre anni e il coinvolgimento di tutta la cittadinanza. È questo, in estrema sintesi, POWER (EuroPean netwOrk of Woman Mayors for Equal OppoRtunities in Citizens’ Life), il progetto che raggruppa i comuni europei amministrati da sindaci donna. Protagonista del primo appuntamento sarà proprio il paese di Pollina, scelto come capofila del progetto. Per tre giorni, – da domani 4 dicembre fino a sabato 6 – il piccolo borgo madonita ospiterà sindaci e delegazioni, tutte al femminile, degli altri tre centri selezionati dal bando comunitario: Tetovo in Macedonia, Ciudad Real in Spagna e Labin in Croazia.

Il Comune di Pollina, amministrato dal primo cittadino donna più giovane d’Italia, è stato selezionato per avere introdotto una serie di servizi di assistenza domiciliare in favore degli anziani, corsi di formazione per la costituzione di cooperative guidate da donne e attività educative e ricreative a sostegno alle famiglie. L’obiettivo finale è la creazione di una rete europea di sindaci donne (WOMEN – WOman Mayors European Network), in grado di favorire la cooperazione tra i rappresentanti e promuovere le pari opportunità. Il progetto si articolerà in tre anni (2014-2016), con l’organizzazione di sei eventi.

Il primo, per l’appunto a Pollina, coinvolgerà, grazie agli altri paesi selezionati, tre diverse aree europee: il Mediterraneo, i Balcani e l’Europa orientale, in modo da assicurare una dimensione europea alle attività che verranno svolte. «Questo importante riconoscimento – dice Magda Culotta, sindaco di Pollina e deputato del Pd – oltre a premiare il lavoro svolto dall’amministrazione da me guidata, rappresenta un’importante vetrina internazionale per il territorio. I prossimi giorni saranno una grande occasione per confrontare la nostra realtà locale con comunità europee così eterogenee».

Durante la tre giorni siciliana sono previsti workshop, visite del paese, dibattiti e una tavola rotonda (venerdì 5 dicembre, presso la sala dell’Annunziata) tra i sindaci presenti, per avviare un confronto sulle cosiddette «buone pratiche» e sulle politiche, già esistenti nei paesi europei, sulla parità di genere.

«Il progetto – aggiunge il sindaco di Pollina – mi auguro che coinvolga e sensibilizzi tutti i cittadini a partecipare attivamente. Spero che questa iniziativa possa essere, inoltre, un’occasione di confronto tra le diverse esperienze che ognuno di noi vive quotidianamente, cercando di realizzare una ‘fotografia sulla reale situazione delle pari opportunità in Europa».

Tra le aspirazioni del sindaco Culotta anche quello di coinvolgere gli altri sindaci donna della Sicilia per «creare un network di amministratrici, capaci di promuovere le politiche dell’Unione Europea sulla parità di genere». Prevista anche una mostra fotografica, «I volti delle donne», dell’artista Nina Kalinova.

(ITALPRESS).

abr/com

03-Dic-14 18:25

NNN

0 nuovi

ITALPRESS | Bagheria: Culotta e Ribaudo «Lavoriamo per proroga dei precari»

ITALPRESS | Bagheria: Culotta e Ribaudo «Lavoriamo per proroga dei precari»

BAGHERIA: CULOTTA E RIBAUDO «LAVORIAMO PER PROROGA PRECARI»

PALERMO (ITALPRESS) – «La scelta del sindaco di Bagheria, Patrizio Cinque, di non prorogare il contratto a 32 lavoratori precari del Comune ci sorprende ma fino a un certo punto. Del resto è pienamente in linea con l’operato dei deputati siciliani del Movimento Cinque Stelle, che a livello nazionale non si sono nemmeno posti il problema degli oltre 20 mila precari della nostra regione». Lo dicono i deputati del Pd Magda Culotta e Franco Ribaudo, commentando la decisione del sindaco pentastellato di revocare la delibera con cui 32 lavoratori del Comune, inquadrati con contratti a tempo determinato e parziale, sarebbero rientrati nel bacino generale dei precari siciliani e avrebbero potuto fare conto sulla legge sul precariato.

«Il sindaco di Bagheria – aggiungono Culotta e Ribaudo – avrebbe potuto mantenere i contratti procedendo alla sospensione dello stipendio, al fine di evitare un danno erariale, nelle more del provvedimento definitivo, piuttosto che interrompere il rapporto coi lavoratori. Ci chiediamo cosa pensino della scelta di Cinque i deputati pentastallati».

(ITALPRESS) – (SEGUE).

abr/com

30-Nov-14 16:27

NNN

Aggressione a Bianco, Culotta (Pd): “Preoccupa il crescente clima di odio contro le istituzioni”

Aggressione a Bianco, Culotta (Pd): “Preoccupa il crescente clima di odio contro le istituzioni”

R/SIC
BIANCO: PIOGGIA DI SOLIDARIETÀ PER IL PRIMO CITTADINO DI CATANIA-5-
Lungo e affettuoso colloquio telefonico tra il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, e il sindaco di Catania, Enzo Bianco. Al centro della telefonata, la solidarietà e la vicinanza del ministro per il grave gesto subito dal sindaco: «Un gesto gravissimo, deprecabile, disgustoso che deve essere subito isolato e condannato con determinazione. L’aggressione e la mancanza di
rispetto nei confronti dell’altro e, in questo caso, di un rappresentante delle istituzioni, sono il segnale di una tensione che non deve essere sottovalutata».
Anche il ministro per gli Affari regionali e le autonomie Maria Carmela Lanzetta, esprime solidarietà al Sindaco di Catania, Enzo Bianco, che stamattina è stato aggredito nella sua città.
«Voglio trasmettere al Sindaco Bianco la mia vicinanza per il brutto episodio di cui è stato vittima – ha detto il Ministro
Lanzetta – A lui e a tutti gli amministratori locali che purtroppo sono spesso i più esposti a forme di violenza perchè in prima linea come rappresentanti dello Stato sul territorio al servizio dei cittadini, esprimo sincera solidarietà e l’incoraggiamento ad andare avanti, con generosità e determinazione, nel loro preziosissimo lavoro quotidiano».
Solidarietà anche da Confindustria Sicilia, che si dice vicina a Enzo Bianco, sindaco di Catania. «È necessario – afferma
Antonello Montante, presidente degli industriali siciliani – garantire un clima di serenità, affinchè ciascuno possa lavorare
al meglio per il bene della collettività».
(ITALPRESS) – (SEGUE).
vbo/com
19-Nov-14 16:32
NNN
R/SIC
BIANCO: PIOGGIA DI SOLIDARIETÀ PER IL PRIMO CITTADINO DI CATANIA-6-
Solidarietà a Bianco viene manifestata anche da Enzo Napoli, segretario provinciale PD Catania, Livio Gigliuto coordinatore
cittadino PD, Angelo Villari dirigente regionale PD e delle parlamentari Luisa Albanella e Concetta Raia; da Anthony Barbagallo, parlamentare regionale del PD e sindaco di Pedara; dal sindaco di Firenze Dario Nardella; dalle Acli Sicilia; da Confcooperative Sicilia; da Dore Misuraca, deputato del Nuovo Centrodestra e responsabile nazionale degli Enti locali; dal senatore catanese Antonio Scavone, vicepresidente vicario del gruppo Grandi Autonomie e Libertà; da Giovanni D’Avola capogruppo Pd al Consiglio Comunale di Catania; dal segretario regionale IdV Sicilia Salvatore Messana; da Marco Falcone, capogruppo di Forza Italia all’Ars; da Magda Culotta, deputata del Pd e sindaco di Pollina; dalla Cisl Sicilia; da Vincenzo Gibiino, coordinatore di FI in Sicilia; dal vice ministro dell’Interno Filippo Bubbico.
(ITALPRESS).
abr/com
19-Nov-14 17:42
NNN

 

Aggressione a Bianco, Culotta (Pd): “Preoccupa il crescente clima di odio contro le istituzioni”

“L’aggressione a Enzo Bianco è un fatto grave che impone una seria riflessione sulla sicurezza degli esponenti delle istituzioni. Purtroppo, la grave crisi economica che ormai da anni imperversa nel Paese, la disoccupazione, l’emergenza abitativa e, più in generale, le frustrazioni che affliggono la società,
pongono spesso sindaci e amministratori locali nella scomoda posizione di bersaglio di proteste e attacchi sia di singoli che di gruppi organizzati”. Lo dice Magda Culotta, deputata del Pd e sindaco di Pollina, esprimendo anche la sua “massima e incondizionata solidarietà” al sindaco di Catania, Enzo Bianco, vittima questa mattina di una violenta aggressione sotto casa. “Ormai chiunque, anche a causa dei toni sempre più aspri – aggiunge Magda Culotta – si sente legittimato a scagliarsi contro gli esponenti delle istituzioni e soprattutto contro i sindaci che, della classe politica, rappresentano l’anello più vicino ai cittadini. Oggi, più che mai, bisogna invece convogliare tutte le energie, anche quelle critiche, verso la ripresa e smorzare il clima di tensione e di odio alimentato giorno dopo giorno contro la classe politica”.