Inaugurato il Pollina Resort | Foto e Video

Inaugurato il Pollina Resort | Foto e Video

“Questo splendido tratto di costa rischiava di cadere nel degrado e nell’abbandono, ma grazie ad Aeroviaggi siamo riusciti a far rivivere questa meravigliosa struttura. Il lavoro che ha portato alla sua rinascita restituisce vitalità e speranza a una comunità che ha dovuto fare i conti con la perdita di decine e decine di posti di lavoro. Adesso – conclude il sindaco – toccherà a tutti noi spendere le migliori risorse per rendere il nostro territorio sempre più appetibile al turismo internazionale, così che il Pollina Resort diventi la punta di diamante del rilancio dell’economia turistica del comprensorio.”

L’Amministratore Delegato di Invitalia, Domenico Arcuri, ha commentato in proposito: “Ancora una volta il Contratto di Sviluppo si dimostra uno strumento essenziale per lo sviluppo di aree importanti del Paese. In questo caso, l’incentivo gestito da Invitalia ha consentito di trasformare una struttura turistica dismessa in un moderno villaggio che si propone di tornare ad essere un’eccellenza del territorio. Dimostrando che il Sud, quando gli incentivi messi a disposizione dallo Stato sono efficaci, trasparenti e con tempi certi, può attrarre investimenti e imboccare traiettorie di sviluppo.”

“Sono orgoglioso di dare avvio alla stagione estiva 2017 con l’apertura al pubblico di una delle strutture che hanno fatto la storia di questo territorio, da sempre simbolo dell’eccellenza del turismo nella Regione” ha commentato il Presidente di Aeroviaggi, Antonio Mangia.

foto di Mario Indovina

Pollina, revocato decreto ingiuntivo per 45 mila euro. Il sindaco Culotta: “utilizzeremo questi soldi per la comunità”

Pollina, revocato decreto ingiuntivo per 45 mila euro. Il sindaco Culotta: “utilizzeremo questi soldi per la comunità”

Un’altra battaglia vinta per il Comune di Pollina che, grazie a una sentenza del Tribunale di Termini Imerese, non dovrà pagare 45 mila euro di spese legali per le quali era già arrivato il decreto ingiuntivo.

“Questi soldi – commenta il sindaco Magda Culotta – avremmo dovuto sottrarli alla comunità, privando i cittadini di progetti di utilità sociale o di risorse indispensabili per la sopravvivenza stessa di servizi essenziali. In questo modo – aggiunge il sindaco – rimarranno a disposizione delle casse comunali e non per pagare le spese legali di un singolo. Ci impegneremo affinché questa somma possa essere utilizzata per attività giovanili, sportive e per l’assistenza sociale”.
Questa vicenda è uno dei tanti strascichi giudiziari dell’indagine del processo che hanno coinvolto l’ex comandante dei vigili urbani, Giovanni Maltese. Nel 2008 l’ex funzionario, molto vicino alla precedente amministrazione, finì sotto accusa per abuso e falso ideologico. L’inchiesta ruotava attorno a una serie di segnalazioni, da parte di alcuni cittadini, che lo avevano accusato di modificare gli importi delle multe registrate tramite autovelox, recando un danno alle casse comunali di circa 20 mila euro.

Dopo l’assoluzione, Giovanni Maltese aveva chiesto il pagamento delle spese legali al Comune, per un ammontare (compresi gli interessi) di 45 mila euro. Il sindaco Magda Culotta da subito ha creduto che l’amministrazione comunale non dovesse pagare questa cifra, così, incaricando l’avvocato Giuseppe Marchese, si è opposta al decreto ingiuntivo. Ieri, il Tribunale ha dato ragione all’amministrazione,  revocando il decreto.

POLLINA – Cultura, delegazione di Pollina a Frontignan per l’incontro tra le Città che aderiscono al Festival Sete Sóis Sete Luas

POLLINA – Cultura, delegazione di Pollina a Frontignan per l’incontro tra le Città che aderiscono al Festival Sete Sóis Sete Luas

Un concorso musicale per band siciliane, un laboratorio gastronomico sulla cucina portoghese, un laboratorio di lettura creativa dedicato al Premio Nobel Josè Saramago, e poi ancora incontri musicali con artisti provenienti da ogni parte del mondo e uno scambio di prodotti tipici, tra cui la manna, tra i diversi Paesi che aderiscono all´iniziativa. Sono solo alcuni degli appuntamenti, che il comune di Pollina ha ospitato nell´ambito del Festival internazionale Sete Sóis Sete Luas (SSSL). Per questo motivo, sabato 11 aprile a Frontignan, nel sud della Francia, il Comune madonita sarà presente al 14° incontro internazionale delle Città e delle Istituzioni del Festival Sete Sóis Sete Luas. Per l´occasione Pollina, rappresentato da Maria Giuliana, in qualità di esperto alle politiche culturali e turistiche del comune e su delega del sindaco Magda Culotta, parteciperà assieme ai rappresentanti – sindaci, assessori e funzionari alla Cultura – dei 13 Paesi che aderiscono all´iniziativa. Oltre al comune di Pollina, presenti delegazioni provenienti dal Brasile, Capo Verde, Croazia, Francia, Grecia, Israele, Marocco, Portogallo, Romania, Slovenia, Spagna e Tunisia. Durante la manifestazione, Maria Giuliana interverrà per presentare l´esperienza del comune madonita all’interno del Festival, illustrando le caratteristiche sociali, culturali, geografiche e turistiche del proprio paese ed evidenziando i progetti culturali e artistici avviati nel corso del 2014. Sarà anche ricordata la partecipazione del gruppo Lorimest che, vincitore del Premio Rivelazione SSSL nel 2014 a Pollina, sarà ospite durante la cerimonia di apertura dell´ edizione 2015 del Festival, il prossimo 17 luglio a Piran, in Slovenia. Il Festival promuove la musica popolare contemporanea e le arti figurative, con la partecipazione di grandi figure della cultura mediterranea e del mondo lusofono. Ha ricevuto il sostegno dell´Unione Europea con i Programmi Caleidoscopio, Cultura2000 e Interreg IIIB Medocc per la sua dimensione europea e la qualità culturale del progetto. Al termine dei lavori verrà firmata la nuova Carta che determina gli obiettivi della Rete culturale della kermesse artistica che raggruppa paesi provenienti da ogni parte del mondo.