UNIONI CIVILI: ”LA NUOVA PRIMAVERA DEI DIRITTI”, SABATO 21 MARZO INCONTRO ALL’ARS

UNIONI CIVILI: ”LA NUOVA PRIMAVERA DEI DIRITTI”, SABATO 21 MARZO INCONTRO ALL’ARS

PD ARS
“La nuova primavera dei diritti”: è il tema dell’incontro che si terrà sabato 21 marzo alle ore 10,00 nella Sala Gialla del Palazzo dei Normanni a Palermo, per illustrare discutere e approfondire le novità introdotte dalla legge regionale che istituisce il “Registro delle unioni civili” in Sicilia (“norme contro la discriminazione determinata dall’orientamento sessuale o dall’identità di genere – istituzione del registro regionale delle unioni civili”) recentemente approvata dall’Assemblea Regionale Siciliana.

Al dibattito, promosso dal presidente della commissione Affari Istituzionali e relatore del ddl all’Ars Antonello Cracolici,parteciperanno Gaetano Silvestri, giurista e già presidente della Corte Costituzonale; Giovanni Pitruzzella, professore di Diritto Costituzionale; padre Nino Fasulo, direttore della rivista “Segno”. Parteciperanno inoltre i deputati regionali Claudia La Rocca e Fabrizio Ferrandelli, promotori di due disegni di legge all’Ars sulla stessa materia.

Il dibattito sarà coordinato da Giovanni Pepi, condirettore del Giornale di Sicilia.

ITALPRESS | Pari opportunità: a Pollina amministratrici europee a confronto

ITALPRESS | Pari opportunità: a Pollina amministratrici europee a confronto

R/SIC

PARI OPPORTUNITÀ: A POLLINA AMMINISTRATRICI EUROPEE A CONFRONTO

POLLINA (PALERMO) (ITALPRESS) – Quattro comuni europei, quattro donne sindaco o vice sindaco, sei appuntamenti programmati in tre anni e il coinvolgimento di tutta la cittadinanza. È questo, in estrema sintesi, POWER (EuroPean netwOrk of Woman Mayors for Equal OppoRtunities in Citizens’ Life), il progetto che raggruppa i comuni europei amministrati da sindaci donna. Protagonista del primo appuntamento sarà proprio il paese di Pollina, scelto come capofila del progetto. Per tre giorni, – da domani 4 dicembre fino a sabato 6 – il piccolo borgo madonita ospiterà sindaci e delegazioni, tutte al femminile, degli altri tre centri selezionati dal bando comunitario: Tetovo in Macedonia, Ciudad Real in Spagna e Labin in Croazia.

Il Comune di Pollina, amministrato dal primo cittadino donna più giovane d’Italia, è stato selezionato per avere introdotto una serie di servizi di assistenza domiciliare in favore degli anziani, corsi di formazione per la costituzione di cooperative guidate da donne e attività educative e ricreative a sostegno alle famiglie. L’obiettivo finale è la creazione di una rete europea di sindaci donne (WOMEN – WOman Mayors European Network), in grado di favorire la cooperazione tra i rappresentanti e promuovere le pari opportunità. Il progetto si articolerà in tre anni (2014-2016), con l’organizzazione di sei eventi.

Il primo, per l’appunto a Pollina, coinvolgerà, grazie agli altri paesi selezionati, tre diverse aree europee: il Mediterraneo, i Balcani e l’Europa orientale, in modo da assicurare una dimensione europea alle attività che verranno svolte. «Questo importante riconoscimento – dice Magda Culotta, sindaco di Pollina e deputato del Pd – oltre a premiare il lavoro svolto dall’amministrazione da me guidata, rappresenta un’importante vetrina internazionale per il territorio. I prossimi giorni saranno una grande occasione per confrontare la nostra realtà locale con comunità europee così eterogenee».

Durante la tre giorni siciliana sono previsti workshop, visite del paese, dibattiti e una tavola rotonda (venerdì 5 dicembre, presso la sala dell’Annunziata) tra i sindaci presenti, per avviare un confronto sulle cosiddette «buone pratiche» e sulle politiche, già esistenti nei paesi europei, sulla parità di genere.

«Il progetto – aggiunge il sindaco di Pollina – mi auguro che coinvolga e sensibilizzi tutti i cittadini a partecipare attivamente. Spero che questa iniziativa possa essere, inoltre, un’occasione di confronto tra le diverse esperienze che ognuno di noi vive quotidianamente, cercando di realizzare una ‘fotografia sulla reale situazione delle pari opportunità in Europa».

Tra le aspirazioni del sindaco Culotta anche quello di coinvolgere gli altri sindaci donna della Sicilia per «creare un network di amministratrici, capaci di promuovere le politiche dell’Unione Europea sulla parità di genere». Prevista anche una mostra fotografica, «I volti delle donne», dell’artista Nina Kalinova.

(ITALPRESS).

abr/com

03-Dic-14 18:25

NNN

0 nuovi