Amministrative: “Ci affermiamo perché i militanti sui territori si spaccano la schiena”

Amministrative: “Ci affermiamo perché i militanti sui territori si spaccano la schiena”

Fare un’analisi politica del voto delle Amministrative è troppo presto, aspettiamo i ballottaggi. Ma alcuni dati sono evidenti.
Il centrodestra perde consistenza anche nelle sue roccaforti.
I 5Stelle si ritrovano più che dimezzati ed in alcuni casi c’erano più persone in piazza agli spettacoli/comizi di Grillo che voti nelle urne.
Il CentroSinistra trova, con le persone giuste e dopo l’impegno profuso nei territori da parte di dirigenti e militanti, una netta affermazione.
Lo dico a chiare lettere a chi sostiene che il centrosinistra è andato bene malgrado il PD, vorrei ricordare che è facile sparare sulla croce rossa e che invece di affondare la lama nella ferita bisogna riconoscere un dato politico forte: se nei territori i percorsi politici e amministrativi sono limpidi ed efficienti la gente li premia poiché sa ben distinguere i problemi, che non bisogna nascondere, che il PD presenta a livello nazionale dalle proposte politiche locali.
Continuare a massacrarci a vicenda per il solo scrupolo di dire “avevo ragione io” comincia a stufarmi.
Solo se usciamo dalle logiche correntizie e auto-celebrative possiamo riuscire a creare un nuovo PD dentro un centrosinistra più forte, in grado anche di far trovare alla grande marea dell’astensionismo la voglia di tornare a partecipare.

0